La storia

 

Viene costruita nel 1893 in forme tardo-rinascimentali toscane dall’architetto Riccardo Mazzanti su commissione dell’ingegnere Edoardo Philipson, per il quale lo stesso progettista aveva disegnato il palazzo in Viale Strozzi a Firenze.

La partecipazione del Michelucci al completamento di Villa Philipson è documentata dalla firma G. MICHELUCCI E FIGLIO – Pistoia 1893, incise nella balaustra del balcone sulla facciata di mezzogiorno, sulla ringhiera lungo la salita del parco, sui cancelli d’ingresso, sulle varie ringhiere delle terrazze e dei balconi, sul velario, sulla ringhiera dello scalone interno e sulla meravigliosa voliera inserita nel parco. Le Officine Michelucci, con la loro attività, creativa hanno dato il via alla nascita del ferro in Toscana.